Sezioni

Programma rassegna "Piccoli Pianeti" 2017

 

La stagione di “Piccoli Pianeti” per le famiglie conferma come da tradizione cinque appuntamenti da gennaio a marzo.

Si parte domenica 22 gennaio alle 17 con la fiaba classica “Tre porcellini” di Giallo Mare Minimal Teatro, proposta rivisitata, insieme a una seconda storia che scorre parallela a quella conosciuta. Le due storie si intrecciano in una scenografia molto particolare che utilizza in modo sorprendente videoproiezioni che interagiscono con il protagonista e con gli oggetti di scena.

Sempre di domenica, il 12 febbraio alle 17, si svolge il secondo appuntamento, anche questa volta con una fiaba antica e da tutti conosciuta: “Rosso Cappuccetto”, un’originalissima produzione del Teatro delle Briciole. Emanuela Dall’Aglio, poliedrica artista, esprime qui al meglio anche le sue capacità di scenografa e costumista, indossando un abito che diventa una specie di teatrino portatile da cui sbucano e su cui si muovono i personaggi della fiaba. Uno spettacolo che è anche un inno alla bellezza e alla capacità creativa ed evocativa del teatro.

Non poteva che essere rappresentata di sera con il buio, sabato 25 febbraio alle 21, la spaventosa storia di “Barbablù”, fiaba horror per bambini e adulti coraggiosi. Pandemonium Teatro festeggia i 20 anni di questa produzione riproponendo questo splendido spettacolo, sempre interpretato in maniera magistrale da Albino Bignamini che ci conduce, con umorismo e grande capacità istrionica, nel castello di Barbablù e nelle sue stanze più segrete; un’immersione a piene mani dentro al mondo della paura per uscirne naturalmente con un bel lieto fine!

“Storia di un bambino e di un pinguino”, di Teatro Telaio, domenica 12 marzo alle 17, quarto appuntamento, è una tenerissima storia dedicata agli spettatori più piccoli, che racconta il viaggio di due personaggi che affrontano avventure e peripezie per approdare al Polo Sud. Uno spettacolo senza parole, dove le tecniche clownesche si accompagnano a un utilizzo particolarmente interessante degli oggetti di scena. Una storia buffa, leggera e surreale, con un finale poetico e misterioso.

Ultimo imperdibile appuntamento per le famiglie con la musica dal vivo e con un decisamente improbabile direttore d’orchestra: Sconcertino, sabato 25 marzo alle 21, una produzione della Compagnia Stilema di Torino. Nello spettacolo il pubblico è invitato a partecipare direttamente all’esperienza musical-teatrale per la preparazione di un particolarissimo s-concerto, dove suono e musica si fonderanno con i rumori quotidiani e conosciuti in un grande e irripetibile concerto della vita.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/01/10 14:05:00 GMT+2 ultima modifica 2017-01-10T15:04:00+02:00

Valuta questo sito