Seguici su

Sezioni

Nidi d'infanzia, a Calderara rette ridotte quest'anno del 30%

Un finanziamento di 54 mila euro proveniente dalla Regione permette l'abbattimento dei costi per gli asili 0-3 anni

Il Comune di Calderara di Reno riduce le rette per la frequenza dei nidi d'infanzia per l'anno scolastico 2019-2020, nell'ambito di un processo già cominciato nel 2018 e che ha portato complessivamente a un abbattimento del 40% dei costi a carico delle famiglie.
La Giunta Comunale ha approvato una delibera con cui viene applicato l'utilizzo delle somme destinate dalla Regione ad ammortizzare le spese mensili per le rette: per Calderara si tratta di 54 mila euro. ll provvedimento permetterà una riduzione delle rette rispetto al 2018-2019 del 30%, in base al reddito e solo a beneficio di chi ha un Isee fino a 26 mila euro.
Calderara recepisce in questo modo il progetto "Al Nido con la Regione": da viale Aldo Moro sono in arrivo oltre 18 milioni di euro, assegnati in modo proporzionale a tutti i 220 Comuni dell’Emilia-Romagna. Si tratta di una misura di sostegno alle famiglie, al fine di offrire a tutti maggiore facilità di accesso a esperienze di educazione e cura nei servizi educativi per la prima infanzia. Il vincolo è che siano utilizzati esclusivamente con l'obiettivo di abbattere o azzerare le rette dei nidi, sia pubblici che privati convenzionati.
Con questa manovra il risparmio che ogni famiglia avrà potrà arrivare, a seconda del reddito percepito, a 1200 euro per l'intero anno scolastico. Questa importante riduzione si aggiunge a quella già attuata dal Comune nel 2018 e applicata nella scorsa stagione: con la nuova misura varata dalla giunta comunale, a Calderara si raggiungerà un risparmio sulle rette dei nidi d'infanzia rispetto al 2017 di circa il 40%.

A questo link il progetto della Regione Emilia-Romagna "Al Nido con la Regione".

Qui (doc, 203.5 KB) il comunicato stampa completo.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/13 12:55:00 GMT+2 ultima modifica 2019-09-20T23:31:32+02:00

Valuta questo sito