Sezioni

Emergenza Ucraina: la situazione a Calderara, numero del Coc e mail da contattare

Comunicazioni del Sindaco su accoglienza, raccolta fondi, associazioni da contattare. Notizia in aggiornamento: il Cas del Comune presso la foresteria del Bargellino

Aggiornamento 7 marzo 2022

Il Sindaco Giampiero Falzone, visti gli ultimi sviluppi della situazione profughi ucraini relativamente al territorio di Calderara e dopo essersi rapportato a livello metropolitano, fa il punto della situazione e spiega quelle che al momento sono le necessità.
"Buon pomeriggio a tutte e tutti.
Faccio seguito alla mia ultima comunicazione per aggiornarvi e dirvi anche cosa ci serve.

Centro accoglienza

Mercoledì attivereremo il CAS (Centro Accoglienza straordinario) messo a disposizione dal Comune presso la foresteria del Bargellino. In stretto coordinamento con la Prefettura ed il Gestore della struttura già individuato, arriveranno 5 nuclei di cui però ad oggi non sappiamo ancora la composizione e i relativi bisogni.

Cosa serve

In ragione di quanto sopra, per chi può donare beni, elenco quello che al momento ci serve per Calderara:
  • lenzuola (matrimoniali e singole)
  • coperte (matrimoniali e singole)
  • cuscini
  • asciugamani
  • accappatoi (per adulti e bimbi)
  • tovaglie
  • strofinacci
per ulteriori necessità, e ce ne saranno, vedremo come saranno composti i nuclei e vi darò ulteriori informazioni.

Dove portarli

Questi beni possono essere portati da domattina 8 marzo dalle 7 fino alle 16.30 a Lippo, via Castaldini 2/b presso Slum Child Onlus che ringrazio per la disponibilità subito data ad essere punto di riferimento. Per qualsiasi contatto fare riferimento a Diego 3484480707.

Iban per donazioni 

I cittadini ucraini attualmente ospitati presso connazionali a Calderara, arrivati in autonomia, sono 11, adulti, minori e anziani, ma dal monitoraggio effettuato ne sono previsti diversi in arrivo in questi giorni.
Poiché i connazionali che ospitano i propri familiari provenienti dall'Ucraina, al momento non rientrano nella rete SAI finanziata dal Governo, ricordo l'IBAN del Comune aperto ad una raccolta fondi per dare sostegno a chi arriverà o è già arrivato a Calderara. L'Iban è IT 06 Z 03069 02477 100000300089, causale (da scrivere sempre): sostegno popolazione Ucraina.

Per informazioni è attivo il COC

Chiunque ha bisogno di notizie o segnalare arrivi, ospitalità, etc, o segnalare propri immobili vuoti da inserire nel sistema SAI può scrivere a segreteria.sindaco@comune.calderaradireno.bo.it oppure telefonare al numero del COC 0516461240.

Aggiornamento 4 marzo 2022

Il Sindaco Giampiero Falzone, in merito all'emergenza Ucraina, comunica quanto segue in seguito alla riunione in Prefettura e ai successivi incontri in sede di Conferenza territoriale sociale e sanitaria (CTSS).
 

Centro operativo comunale
Il Coc, Centro operativo comunale, ancora aperto per l'emergenza Covid, viene esteso per affrontare l'emergenza Ucraina.
Chiunque abbia bisogno di notizie o voglia segnalare arrivi, ospitalità etc, può scrivere a segreteria.sindaco@comune.calderaradireno.bo.it oppure telefonare al numero del COC 0516461240.

Disponibilità del Comune di Calderara di Reno
Ho comunicato subito al Prefetto la disponibilità del Comune di Calderara di mettere una struttura pronta e disponibile con la funzione di CAS (Centro Accoglienza Straordinario) per poter ospitare, a seconda della composizione dei nuclei, fino a 15 persone. Il Prefetto ha emanato un avviso per la ricerca di un Gestore, essendo la gestione dei CAS a carico del fondo finanziato dal Governo. La struttura che abbiamo individuato è la nostra foresteria che abbiamo realizzato al Bargellino, che sarebbe stata a breve inaugurata, ma che davanti a questa emergenza senza se e senza ma mettiamo subito a disposizione.

Monitoraggio
Questa mattina stiamo contattando tutti i cittadini ucraini residenti a Calderara, circa 55, per chiedere loro se stanno ospitando familiari o aspettano qualcuno in arrivo dall'Ucraina. È importante e necessario fare questo monitoraggio per avere una fotografia chiara per attivare assistenza sanitaria e supporto all'interno degli istituti che a livello centrale si stanno delineando. Mentre scrivo abbiamo notizia dell'arrivo di 8 persone, di cui 5 minori.

Iban per donazioni
poiché i connazionali che ospitano i propri familiari provenienti dall'Ucraina, al momento, e questo vale anche per eventuali italiani che vorranno ospitare, non rientrano nella rete SAI finanziata dal Governo, si sta lavorando anche per questo, abbiamo deciso di dedicare l'IBAN del Comune ad una raccolta fondi per dare sostegno a chi arriverà a Calderara. L'iban è IT 06 Z 03069 02477 100000300089, causale (da scrivere sempre): sostegno popolazione Ucraina.

Immobili privati a disposizione
Chi ha immobili vuoti che vuole mettere a disposizione ce lo segnali utilizzando i riferimenti presenti alla fine di questo post . Li mapperemo e li comunicheremo all'interno del sistema SAI (Sistema Accoglienza e Integrazione) anch'esso regolamentato e finanziato a livello ministeriale. Occorre non farsi prendere dall'emotività e costruire percorsi tracciati e solidi, perché, pur apprezzando chi mi ha comunicato di essere disponibile ad ospitare, dobbiamo pensare a queste persone non solo ora per ora, ma tra mesi, e quindi più riusciamo a lavorare all'interno di una cornice istituzionale meglio è per il loro futuro, l'inclusione, i bambini.

Raccolta beni e farmaci
Per quanto riguarda la raccolta di beni e farmaci da far arrivare in Ucraina, rilevando che per questi ultimi ci sta pensando la Regione nell'ambito di accordi Europei, per la raccolta beni la stessa non è gestita dalle Istituzioni in questo momento ma da diverse Associazioni e Caritas cui si può fare riferimento. Anche sul territorio di Calderara sono attive iniziative in tal senso tra diverse realtà private e associazioni come Slum Child Onlus.
Appena, invece, avremo chiari i bisogni sul territorio calderarese per chi è arrivato qui, darò notizia per eventuale raccolta beni "locale".

 
 
 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/03/04 11:24:00 GMT+1 ultima modifica 2022-03-21T17:35:40+01:00

Valuta questo sito