Sezioni

Livello di digitalizzazione, Calderara premiata dalla Regione per l'indice DESIAR

Agenda Digitale Emilia Romagna: il Comune primo a livello provinciale tra i Comuni fra i 5 e i 15 mila abitanti

C'è anche il Comune di Calderara di Reno tra gli enti che hanno ricevuto il Premio Agenda Digitale i Comuni e le Unioni di Comuni dell’Emilia-Romagna che si sono distinti nella digitalizzazione dei loro territori, secondo le misurazioni a cura dell’indice regionale DESIER (Digital Economy and Society Index Emilia-Romagna). Il nostro Comune è risultato primo a livello provinciale tra gli enti con popolazione tra 5 e 15 mila abitanti. L'indice DESIER nasce con l'idea di portare a livello locale e comunale l'indice DESI, prodotto dall'Unione Europea.
A consegnare i premi, lunedì 10 ottobre, l’assessora regionale all’Agenda digitale, Paola Salomoni, e il sottosegretario alla Presidenza, Davide Baruffi, a ritirare il riconoscimento per Calderara l'assessore alla Cultura Maria Linda Caffarri.

L'indice e Calderara

"Il Comune di Calderara di Reno - si legge tra le statistiche pubblicate contestualmente alla consegna dei premi -  ha l’indice di utilizzo dei servizi interattivi più alto di tutta l’Emilia-Romagna". Questo è uno dei principali motivi che hanno portato Calderara tra i migliori Comuni.
Il DESIER è un indice sintetico che misura la digitalizzazione dei comuni della regione ed è composto da 4 dimensioni: connettività, capitale umano, integrazione delle tecnologie digitali e servizi pubblici digitali.
La connettività fa riferimento alla copertura e all’utilizzo della banda fissa e mobile; parlando di capitale umano si considerano le competenze digitali nel territorio, la formazione superiore e il mercato del lavoro in ambito tecnico scientifico, l’utilizzo di Internet e la presenza di specialisti ICT; i servizi pubblici digitali comprendono i dati e la loro interoperabilità, l’utilizzo dell'e-government e l’impatto sulla digitalizzazione pubblica; l’integrazione delle tecnologie digitali infine si traduce in e-business e impatto sul mercato del lavoro. Gli indicatori possono essere rappresentati da fattori che abilitano la digitalizzazione dell’economia e delle società regionali, oppure dai risultati ottenuti che misurano l’effettiva trasformazione digitale dell’economia e delle società.
I dati su cui DESIER si basa sono in parte raccolti dal Coordinamento dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna e a disposizione dei territori, in larga parte sono pubblici e forniscono 60 indicatori a livello comunale per 330 comuni. I dati utilizzati per i 60 indicatori di Desier provengono da diverse fonti: le misurazioni realizzate da ART-ER (per esempio per i servizi pubblici digitali), diversi settori regionali (per esempio per i corsi di formazione), Lepida per la connettività e infine altre fonti istituzionali come l’Istat, l’Agcom, il Miur o il Registro imprese

I premi

In totale sono stati individuati 9 premi a livello regionale per 3 Comuni capoluogo, 3 Comuni montani e 3 Unioni di Comuni. 
Su scala regionale i comuni capoluogo con l’indice Desier migliore sono risultati essere Bologna, Modena e Parma.
Fra i comuni montani fino a 15mila abitanti, i risultati migliori sono raggiunti da Sasso Marconi (BO), Riolo Terme (RA) e Borgo Val di Taro (PR). 
Fra le Unioni di Comuni i risultati migliori si rilevano per Unione Valle del Reno, Lavino e Samoggia (BO), Unione Terre d’Argine (MO), e Unione Pedemontana Parmense (PR).
Altri 27 premi sono assegnati a livello provinciale: per ogni provincia si premia il miglior Comune sotto i 5mila abitanti, tra i 5 e i 15mila e oltre i 15mila abitanti. Tra questi, nella sezione 5-15 mila abitanti, Calderara.
Comuni con meno di 5mila abitanti
Vigolzone (PC), Varano de Melegari (PR), Rolo (RE), Bastiglia (MO), Loiano (BO), Voghiera (FE) Sant'Agata sul Santerno (RA), Montiano (FC), Talamello (RN).
Comuni fra 5mila e 15mila abitanti
Podenzano (PC), Traversetolo (PR), Guastalla (RE), Campogalliano (MO), Calderara di Reno (B0), Codigoro (FE), Cotignola (RA), San Mauro Pascoli (FC), Novafeltria (RN).
Comuni con oltre 15mila abitanti
Fiorenzuola d'Arda (PC), Salsomaggiore Terme (PR), Correggio (RE), Carpi (MO), Casalecchio di Reno (B0), Cento (FE), Faenza (RA), Cesenatico (FC), Riccione (RN).
Una menzione particolare è riservata alla Città Metropolitana di Bologna, per essere l’ente di ambito provinciale con il maggior numero di Comuni che hanno raggiunto gli indici più elevati (circa un terzo delle posizioni di maggiore rilievo nelle classifiche stilate da Desier sono occupate da Comuni della Città Metropolitana di Bologna).

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/10/12 11:40:04 GMT+1 ultima modifica 2022-10-12T11:46:15+01:00

Valuta questo sito