Sezioni

Pattinaggio e Ju Jitsu: Calderara premia i suoi campioni

Mercoledì 17 novembre alla Casa della Cultura la festa per i successi degli sportivi calderaresi a livello nazionale e mondiale

Calderara premia i suoi campioni. Due sport, tante specialità, 39 atleti. Tutti di Calderara di Reno. Il Comune, passata l’estate d’oro dello sport italiano, spenti i riflettori sugli atleti azzurri capaci di vincere su tanti fronti, ha deciso di riaccendere le luce sui “suoi” campioni. Pattinaggio e Ju Jitsu: questi gli sport in cui la città ha regalato emozioni, con prestazioni di alto livello e allori nelle più importanti competizioni internazionali. 
Mercoledì 17 novembre, a partire dalle 21, l’Amministrazione comunale premierà alla Casa della Cultura gli atleti saliti sul podio nelle rispettive specialità, riservando a queste discipline l’attenzione che meritano e che spesso il mainstream sportivo trascura.
Ci saranno i pattinatori Asya Sofia Testoni e Giovanni Piccolantonio, trionfatori a inizio ottobre ai mondiali di Asunciòn, Paraguay, e Ilaria Mantovani, che ha ottenuto la medaglia di bronzo ai mondiali di Ju Jitzu ad Abu Dhabi, dieci giorni fa. E poi tutti gli altri: la squadra della Sincro Roller al completo, splendida terza ai mondiali paraguaiani nella categoria Precision Senior, tutti gli atleti saliti sul podio nei campionati italiani disputati lo scorso luglio a Calderara, e Matteo Mazzoni, che si classificò terzo nel 2019 agli Europei di Ju Jitsu a Creta. Atleti giovani e dal talento riconosciuto a livello nazionale e internazionale, coccolati dall’Unione Polisportiva Calderara cui appartengono le rispettive società.
Sarà una grande festa, in onore dei campioni orgoglio di Calderara.

Nella foto Asya Sofia Testoni e Giovanni Piccolantonio

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/16 15:38:00 GMT+1 ultima modifica 2021-11-18T18:55:14+01:00

Valuta questo sito