Sezioni

Patto educativo di comunità: fino al 30 aprile l'accreditamento dei gestori in vista dei centri estivi

Il bando e la domanda di partecipazione si potranno presentare via Pec. Tutte le info

C'è tempo fino a sabato 30 aprile 2022, a partire da martedì 19, per partecipare al progetto "Patto educativo di comunità". L'iniziativa del Comune di Calderara, rivolta ai bambini e ragazzi tra i 3 e i 13 anni e riguardante il periodo estivo di sospensione dell'attività scolastica, prevede anzitutto l'accreditamento dei soggetti gestori dei centri estivi: le associazioni e scuole paritarie del territorio che rispondano ai requisiti potranno presentare domanda per l'ammissione al bando, e prendere parte così al Patto, che l'Amministrazione aveva varato nel 2021 per agevolare il "ritorno alla normalità" sia delle famiglie che delle realtà associative ed educative, e che ora viene riproposto per il 2022.

Le domande

Si potrà prendere parte al bando esclusivamente presentando l'apposito modulo di domanda.
Nella sezione Allegati è presente la documentazione completa:

  • l'avviso della manifestazione d'interesse;
  • la domanda di adesione;
  • la richiesta di spazi.

Visionati tutti i dettagli del bando e dei moduli, i soggetti interessati potranno presentare la domanda esclusivamente in forma telematica, all'indirizzo Pec comune.calderara@cert.provincia.bo.it. Per informazioni ci si potrà rivolgere ai Servizi Scolastici del Comune.

Il Patto educativo di comunità

Si tratta dell'iniziativa lanciata dal Comune di Calderara di Reno nel 2021 nell'ambito del piano di sostegno economico avviato in vista della fase di ripartenza ormai imminente e di uscita progressiva dall'emergenza sanitaria in corso. Il patto, finanziato dall'Amministrazione con risorse proprie, ha due obiettivi:

  • il sostegno alle famiglie che avranno necessità di utilizzare servizi estivi per bambini e ragazzi di età compresa fra 3 e 13 anni, nel periodo da giugno a settembre 2022, per qualificare, ampliare la conoscenza e facilitare l’accesso a servizi che costituiscano reali occasioni di apprendimento ed effettivi strumenti di integrazione e opportunità esperienziali utili alla crescita;
  • un aiuto concreto ad associazioni e scuole paritarie del territorio per un rilancio che possa partire proprio dall'estate 2022.

In una seconda fase, dopo il 30 aprile, verranno fornite tutte le informazioni relative ai requisiti per le famiglie, che vedranno anche quest'anno l'erogazione di voucher.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/19 09:00:00 GMT+1 ultima modifica 2022-04-23T10:55:26+01:00

Valuta questo sito